La sterlina britannica ha continuato a indebolirsi rispetto al dollaro USA, anche dopo che il governo britannico ha annunciato un piano per ristrutturare il debito nazionale. La sterlina è stata particolarmente debole rispetto al dollaro da quando la Banca d’Inghilterra ha aumentato i tassi di interesse a marzo. Questa mossa è stata ampiamente criticata perché è stata vista come non recante alcun beneficio diretto per l’economia del Regno Unito.

Allora, cosa dicono gli ultimi dati sui prestiti GBP / USD al di sotto dei raccapriccianti dati britannici? È difficile da dire. In teoria, c’è un po ‘di spazio per il rafforzamento della GBP contro il USD, ma la recente serie di cattive notizie potrebbe aver smorzato quelle aspettative. Ad esempio, abbiamo visto che la Banca d’Inghilterra ha effettivamente aumentato il tasso di interesse e c’erano buone notizie nei dati economici.

Ma poi c’è stato il Bilancio, che ha deluso molti perché non ha mostrato molto in termini di progresso. Il tentativo del Cancelliere di presentare una causa per ulteriori prestiti sembrava un po ‘disperato, anche se un po’ fuorviante. C’erano alcune buone idee, ma anche alcune pessime. Il Cancelliere ha affermato che sarebbe difficile trovare un partner disposto a finanziare il deficit del Regno Unito senza ricorrere ai tassi di interesse. Potrebbe non essere troppo lontano dalla verità.

Quindi, il GBP aumenterà o diminuirà? È difficile vedere gli sforzi del Cancelliere che portano a un miglioramento a lungo termine della posizione dell’economia britannica. In effetti, ci sono segnali che il Regno Unito stia iniziando a sentire il peso dei bassi tassi di interesse. Lo abbiamo visto durante il secondo trimestre, quando abbiamo effettivamente visto alcuni effetti negativi sul PIL del Regno Unito. Finché l’economia rimane così debole, è difficile vedere come il Regno Unito potrebbe mai tornare a uno stato di sana crescita economica.

La sterlina britannica (GBP) è attualmente in calo di circa 4 pence al suo punto più basso contro il dollaro in più di sei anni. A questo punto, sarebbe difficile per la sterlina tornare dove era prima che la Banca d’Inghilterra aumentasse i tassi di interesse. Ma ciò non significa che la sterlina debba restare dov’è ora. In effetti, negli ultimi mesi il mercato azionario britannico è entrato in caduta libera. sulla scia della crisi finanziaria, e questo ha inciso notevolmente sugli investimenti nel mercato.

È probabile che il GBP scenda ulteriormente, ma sarà necessario. Se i piani del Cancelliere per aumentare i prestiti dovessero fallire, si avrebbe un effetto negativo sull’economia e la sterlina dovrebbe probabilmente scendere ulteriormente prima di poter risalire.

Ma l’attuale debolezza è ancora sufficiente per essere preoccupante. Ciò significa che è ora di iniziare a cercare qualsiasi segno di speranza che il futuro possa vedere una ripresa nel mercato.

La buona notizia è che se stai cercando di investire nella valuta, la situazione attuale significa che probabilmente è meglio restare con l’indice FTSE100, poiché contiene il maggior numero di azioni disponibili. Anche così, molta attenzione è stata prestata alle grandi banche. Questi sono visti come uno dei più grandi potenziali a lungo termine.

Per ora, sembra improbabile che scendano troppo rispetto al resto del mercato. La maggior parte delle società in questo indice sono infatti banche internazionali. In effetti, rappresentano quasi l’intero settore bancario del Regno Unito, che rappresenta circa un terzo del valore complessivo del FTSE100. Questo ci dà un po ‘di vantaggio.

La cosa fondamentale da ricordare è che dovresti evitare di investire in azioni che sono state incluse nell’indice FTSE100. fino a quando la Banca d’Inghilterra non ha alzato i tassi di interesse.

Se investi in azioni in questo indice, dovresti anche evitare le istituzioni finanziarie più grandi come le banche. È molto meglio concentrare le proprie energie sulle imprese più piccole che probabilmente trarranno vantaggio dalla ripresa dell’economia del Regno Unito, in quanto ciò vi fornirebbe alcune grandi opportunità per aumentare il vostro portafoglio di investimenti.

Written by