Ecco la prima parte della mia previsione sulla sterlina per il primo trimestre del 2021: iniziare a guardare una prospettiva migliore. Il tasso di cambio della sterlina ha avuto alcuni buoni giorni nell’ultima settimana. Preoccupazioni in Asia per l’impatto dell’economia cinese e la Banca del Giappone ha iniziato il mese con alcuni indicatori di crescita negativi. Ciò ha portato i mercati a rivalutare e inviare le azioni al ribasso. Negli ultimi mesi, i giapponesi hanno registrato una ripresa, così come il resto dei mercati.

I trader sono stati nervosi per la risposta degli Stati Uniti alla situazione in Iraq, ma i giapponesi hanno fatto molto bene, soprattutto vista la debolezza del mercato azionario americano. Ciò significa che ora stanno negoziando molto pesantemente. Ciò significa solo che una valuta è ora più forte rispetto a tutte le altre.

Il mercato statunitense ha vissuto la sua settimana peggiore dalla recessione globale, e questo ha solo rafforzato l’opinione che il mercato non sia più un attore alla pari nel mondo. In effetti, gli Stati Uniti sono ora visti come un leader mondiale nel commercio, mentre la Cina è ora considerata la seconda migliore. Ciò ha solo rafforzato l’opinione che l’economia americana abbia molto a che fare con questo commercio.

Ora diamo un’occhiata alle previsioni del primo trimestre della sterlina. Possiamo vedere che la sterlina si è rafforzata di circa due punti dalla scorsa settimana, il che è piuttosto forte rispetto ad altri indicatori di mercato. Sembra che il mercato possa anche salire di altri tre punti nelle prossime settimane. In effetti, è chiaro che i mercati più forti guadagnano sempre più valore, mentre quelli più deboli perdono valore. Se vuoi fare soldi nei mercati, devi concentrarti sui mercati più forti!

Un punto chiave da notare è che ci sono così tanti parallelismi con ciò che sta accadendo nel mercato azionario in questo momento. In primo luogo, ci sono preoccupazioni per il rallentamento dell’economia cinese. La Cina è da anni il principale motore dei mercati e se si indebolisce avrà un effetto negativo significativo sul commercio globale. Anche i mercati europei sono stati recentemente colpiti da Grecia e Spagna che lottano per mantenere la testa fuori dall’acqua, con il Portogallo che soffre dello stesso problema. Tutti questi problemi significano che i tassi di interesse nella regione aumenteranno, creando spazio per chi ama il rischio.

Mentre l’economia del Regno Unito si è ripresa dalla crisi finanziaria globale, abbiamo assistito a un’accelerazione e alla sterlina rafforzarsi rispetto alle principali valute. Ma ora è una storia diversa e gli operatori sono preoccupati che la ripresa non sia così forte come si aspettavano. In effetti, molti ritengono che il programma di quantitative easing della Banca d’Inghilterra possa ritorcersi contro e l’economia britannica subirà un forte rallentamento. Ciò è piuttosto spiacevole poiché il Regno Unito è stato uno dei principali fautori del quantitative easing e questo tipo di politica ha contribuito a far avanzare l’economia, senza causare grossi problemi.

Le previsioni per la sterlina del primo trimestre, infatti, mostrano che i trader sono diventati molto più pessimisti riguardo alla performance del Regno Unito nei mercati globali. Ciò non dovrebbe sorprendere, dato l’enorme calo dei prezzi del petrolio nell’ultimo anno. Il forte rallentamento dell’economia cinese ha avuto anche un impatto negativo significativo sul commercio, così come su altre materie prime come l’oro. Sebbene la Banca d’Inghilterra abbia rilasciato una dichiarazione in cui afferma di aspettarsi una ripresa dell’economia nei prossimi anni, i segnali non sono buoni.

Con questo in mente, possiamo esaminare chiaramente le previsioni del primo trimestre della sterlina e vedere che il mercato è stato influenzato da diversi fattori importanti negli ultimi sei mesi circa. Tuttavia, tutti questi problemi sembrano verificarsi in un contesto di crescita più lenta in molte altre grandi economie del mondo. Quindi le possibilità di gravi problemi di deficit commerciale degli Stati Uniti nel periodo attuale, insieme al rallentamento dell’economia cinese, non sono così grandi come all’inizio dell’anno. Ciò significa che la previsione della sterlina del primo trimestre, sebbene sembri cupa, dovrebbe essere considerata come una tendenza neutra a lungo termine. È probabile che la sterlina continui su questa rotta e sembra rimanere in una zona di scambio debole nei prossimi mesi.

Written by